MITI MISTERI LEGENDE - ALIMINUSA.NET

mobile edition
sito mobile in fase di test
Vai ai contenuti

Menu principale:

MITI MISTERI LEGENDE


Ogni paesino ha le sue storie misteriosi, secondo molti veramente accaduti, per altri miti e legende, in questa sezione raccontiamo alcune storie che ci hanno narrato alcuni anziani di Aliminusa.


LUCI STRANE NEL CIELO
Questa strano avvenimento è successo nel mese di agosto 2010, un abitante di Aliminusa si trova la sera a passare con la macchina nei pressi della provinciale 7 che collega Aliminusa a Cerda, nei pressi del rettilineo nella contrada Cubba gli occhi gli vanno verso il cielo dove vede delle strane sfere luminose nel cielo, preso dalla curiosità P.I. ferma la sua macchina nei pressi della strada che dalla provinciale porta nella contrada Trabiata, da li continua a scrutare il cielo dove vede questa serie di luci nel cielo, stranamente in questo periodo sono state effettuate (secondo quanto riportato da alcuni siti web e giornali) delle segnalazioni di UFO in Sicilia anche in Provincia Di Palermo.  L'immagine che vedete  è di un avvistamento avvenuto in Italia simile a quello raccontatocci.



UNA STRANA PRESENZA...
Era l'estate del 1996, ogni sera un gruppo di ragazzi di circa 16 anni si riuniva nelle panchine della villetta ad Aliminusa, ancora non essendo ultimata non c'era illuminazione, si stava li a parlare di ragazze e di avventure di ragazzi, la luce soffusa gialla proveniente dai pali di una strada vicina toglieva appena il buio totale... Seduti sulle panchine 12 ragazzi compagni di scuola e amici, uno di loro ad un tratto vede una piccola luce a circa 100 metri di distanza nell'altura circostante, sembrava una candela, i ragazzi videro tutti questa cosa, ma niente di particolare...la sera successiva giocarono a nascondino come facevano molte volte, giocare li era stupendo un immensità nella notte, dopo qualche avvincente ora gioco i 12 ragazzi si avvicinarono attorno ad un tavolo, c'era buio a far quel poco di luce solo l'illuminazione della strada vicina che si infilava tra gli alberi, ad un tratto uno di loro vede un uomo in piedi a circa 20 metri, nel buio si vedeva soltanto la sagoma nera, in quel periodo ad Aliminusa si erano verificati alcuni scassinamenti, i 12 ragazzi pensando a qualcuno malintenzionato iniziaranono a correre verso di esso, l'ombra a velocità incredibile sparisce nel nulla si sente un botto, li vicino c'è un corso d'acqua con un muro di circa tre metri era come se questa possibile persona abbia saltato dentro, i ragazzi arrivano la ma non c'èra nessuna impronta...dopo qualche ora si sentiva una specie di rumore provenire dal cimitero come un forte soffio di vento, i ragazzi si avvicinano nei pressi del cancello ed era aperto... Nei giorni successivi alla villetta si videro delle misteriose piccole lucette rosse nell'aria che sparivano dopo qualche secondo...resta uno dei misteri di Aliminusa dei giorni nostri che molti giovani hanno potuto vivere.

UNO GNOMO NEL BOSCO
Questa storia e´ successa qualche anno fa, il luogo ancora non possiamo rivelarlo. Gli episodi si sono svolti dal 98 fino a 2008.
Un anziano come ogni mattina presto stava andando a far pascolare le sue pecore nei pressi del bosco che circonda la parte alta del paese, ad un tratto si ferma per prendere alcune cose dalla sua borsetta per raccogliere degli asparagi, dopo qualche istante sente un rumore e vicino all´albero, vede una strana creatura, uno gnomo secondo lui, un personaggio per molti visto nelle favole e leggende, ma molti non sanno che forse non e´ un fatto unico al mondo, prima di continuare con questa storia bisogna sapere che:
Alcuni giurano di aver visto gli gnomi aggirarsi nei boschi di numerose località del mondo. Strane creature che da sempre hanno popolato la fantasia alimentato le leggende, ora entrano attivamente nella nostra realtà, rendendo foreste e: grotte sede privilegiata di incontri arcani e apparizioni in cui paure, incertezze, immaginazione, sanno di incanto e di meraviglia. Pare sia solo questione di sensibilità ed ecco che d'improvviso la loro presenza si materializza e smaterializza in pochi istanti. Sono apparsi a Novosibirsk in Siberia ove sono riusciti a far qualcosa di strano con l'acqua di una palude della zona facendola ribollire e girare su se stessa come se ci fosse un mulinello. Una segnalazione di gnomi valsesiani, dopo mesi di appostamento, è stata raccontata da tre ricercatori che sono riusciti a fotografare un esserino vestito di rosso, alto 40 cm ed invisibile agli occhi umani (ma non all'emulsione delle pellicole fotografiche) che li osservava nascosto tra i cespugli. Anche in Italia precisamente in Emilia Romagna alcuni pastori raccontano di aver visto gnomi nei boschi, anche nella zona del Sud Tirolese si parla di un Re di Gnomi anche in molte favole, oltre ad alcuni anziani che dicono di averci addirittura parlato. Creature da favola e simili sono state viste su un poggio in Gran Bretagna, chiamato anche Burrow Hill. Un giorno un contadino che si trovava sul posto spezzò l'aratro, cosicché dovette tornare a casa a prendere gli arnesi necessari per ripararlo, ma al suo ritorno constatò che le fate avevano già provveduto. Ma sono tantissime le storie in tutto il mondo di nani, fati elfi che sono stati visti anche in passato.
Continuando con il fatto raccontatocci da (...): mentre stavo prendendo alcune cose dalla borsetta vidi ai piedi di un albero di "muddia" vicino ad una pianta di asparago selvaggio un piccolo essere con un cappuccio che mi guardava, appena mi sono girato e´ sparito, ho fatto finta di niente, forse sognavo, qualche settimana dopo tornai li a racccogliere asparagi, vicino quella piantina ancora questo essere che fece uno strano fischio e corse tra l´erba, provai a rincorrerlo ma niente di fatto, tornai in quel posto con un mio amico ma non vedemmo nulla, dopo qualche settimana ero nuovamente li quando mentre stavo riposandomi un po´ questo essere si avvicina a me, mi guardava, io presi un asparago e lo diedi in mano a lui, lui lo mangio´ mi lascio´ un tappo di sughero e spari´.
Ho avuto sempre paura a raccontare questa storia, mi avrebbero preso per pazzo, continuai quasi tutti i giorni ad andare dal piccolo gnomo, non parlava faceva soltanto versi, ma si mangiava le caramelle e le cose che gli portavo, mi fece capire che lo dovevo seguire, facciamo qualche chilometro a piedi, mi porta in un punto del bosco che avevo avuto sempre davanti agli occhi, c´era una piccola casetta di circa 50cm quadrati alta appena 60cm una piccola lanterna che emanava la luce di una candela, c´era la luna piena e un cielo stellato davvero stupendo, io non ho potuto entrare nella dimora del mio amico, dopo qualche istante mi ha dato una strana radice che mi ha fatto passare i problemi di salute che da anni mi tormentavano. Il giorno dopo andai li, non trovai piu´ nulla, stavano iniziando i lavori per fare una strada...






A VECCHIA VISTUTA DI NIURU
Molti anziani ci hanno raccontato una storia veramente scioccante, nei boschi attorno ad Aliminusa (non possiamo specificare dove di preciso) vi è una casetta ormai abbandonata, un tempo però veniva usata dai contadini la sera come alloggio durante i mesi di semina e raccolta, molte persone quindi almeno una sera sono stati ospiti di questa casetta e soprattutto di una signora vestita di nero. Una sera un contadino andò a dormire in quella casa, faceva freddo fuori, il cielo era stellato, stranamente quando entro li dentro si senti un tuono ed inizio a piovere, il contadino si appoggiò vicino ad un vecchio tavolo e si addormentò, ad un tratto apparve una vecchia con un bastone in mano che iniziò a colpirlo, il contadino tentava di difendersi ma non vi riusciva e la vecchia continuava a dare colpi...Stava sognando, ad un tratto si alzò e scoprì di avere dei dolori dove la vecchia nel sogno l'aveva colpito. Il giorno seguente questo contadino si trovò insieme ad un suo amico a dormire in questo luogo, tutti e due hanno sognato la stessa cosa... Altre persone hanno provato ad andare a dormire li, tutti hanno detto la stessa cosa!




IL CANCELLO
Ad Aliminusa da sempre le vecchie generazioni ci hanno raccontato di una strana storia accaduta molti anni fà...Alcuni credono che la sera tra l'uno e il due novembre i morti celebrano la loro messa nella chiesetta del cimitero,, ciò è dato da un fatto strano che si è verificato molti anni fa...La notte tra il primo e il due novembre una signora sente suonare le campane della chiesa situata nel cimitero, essa si sveglia convinta che era l'ora di andare a messa (il 2 novembre infatti la messa si celebra nella cappella del cimitero di mattina presto) l'anziana si veste e va al cimitero entra nella cappella li trova un parente da tempo deceduto, essa gli chiede cosa ci faceva lì, il morto le disse,"prima che suona la campana esci da qui, altrimenti resterai sempre con noi" stava per suonare la campana, l'anziana iniziò a camminare verso l'uscita , inizia a suonare la campana e la porta inizia a chiudersi, l'anziana riesce ad uscire e il suo velo rimane impigliato...La signora raccontò il tutto al parroco dell'epoca (Padre Cicero) che andando a controllare vide veramente il mantello della signora impigliato.


SCRUSCIU DI PIRCIALI...SCRUSCIU DI PICCIULI...SCRUSCIO DI CARBUNI.
Era il lontano 1944 quando in contrada Costa Daino un gruppo di persone raccoglieva le olive, tra questi c'era un bambino di circa 6 anni, costui mentre era solo soletto sotto un albero sentì uno strano rumore, come un rozzolarsi di ciotole, esso ebbe paura e andò dalla zia e gli spiegò il fatto, la zia gli disse "non me lo dovevi dire, perchè se non avevi paura e scavavi in quel punto dove hai sentito il rumore trovavi diamanti e monetine d'oro; il bambino rispose; e ora? la zia:roverai solo carbone...; tutti e due andarono in quel posto dove si era udito il rumore scavarono con le mani ed effettivamente trovarono carbone...Si narra quindi che se si sente un rumore sotto gli ulivi senza dirlo a nessuno e senza temere si deve scavare per trovare monetine d'oro o diamanti...


L'ANIMELLA
Una strana storia si racconta , poco conosciuta è; così un anziano ci racconta di un anima che non si da pace..All'uscita di Aliminusa andando per Montemaggiore Belsito vi è una stradina che porta ad un antico acquedotto, si dice che molti anni fa li è successo qualcosa, oggi si dice che una fiammella fatua girovaga li vicino cercando qualcosa, forse un anima? Qualche ragazzo ha visto una strana lucetta in quel posto girovagare di notte.


SIGNIRUZZU MEDICU MAGGIURI.
Un'antica leggenda aliminusensse narrà di un signore che ospitò un forestiero.La moglie dell'uomo non aveva gradito l'ospite, lo fece coricare in un insolito posto, vicino a dove si macinava il pane, dove c'era un sacco di paglia che servi da branda all'ospite per dormirci sopra.Durante la notte la donne fu presa da un forte mal di stomaco, si pensa che questo sia stato procurato dallo straniero, ritenuto Gesù, la donna chiese all'ospite aiuto...L'ospite di cui essa pensava che era Gesù travestito la curò usando le parole "lu signiruzzu di linia vinni in casa di bon'uomu iu, c'era na mala donna, arretu lu maidduni c'era lu miedicu maggiuri, pagghia dura linu moddu, vatinni doughhia ca ju nun'tivougghiu; queste parole in italiano significano ;il Signore dall'India di linea veniva, in casa di un uomo buono andò, ma una donna non buona trovò, dietro la maida c'èra il medico maggiore, paglia dura, lino molle, vattene dolore che io non ti voglio".Alla donna passò il dolore, fino a qualche tempo fa ai bambini si metteva la mano sulla pancia quando gli faceva male e alcune anziane donne dicevano questa filastrocca per farla passare.




Si ringrazia R.L. - .A.C. - F.C - F.M. - L.C. - A.M. - AM.C. - G.P. - P.I.per le loro storie raccontate.




U SUGGHIU

Da molti anni non si sa se è una legenda, ma ci sono stati degli avvistamenti strani di uno strano animale o essere, lo chiamano "u sugghiu" in dialetto siciliano, è stato visto vicino dei ruscelli o laghi nelle zone tra Sciara e Aliminusa e anche in altri luoghi del sud Italia, alcuni dicono che è un dinosauro con la testa umana, altri dicono che è un serpente con una grossa testa, in realtà qualcosa del genere potrebbe esistere, si tratta di un animale che molti chiamano colebra un serpente dalle grossi dimensioni simile ad una biscia che potrebbe raggiungere circa 2 metri, non si sa tanto, ultimamente ci hanno fatto pervenire questa foto che troviamo qui al lato, non sappiamo se è un falso oppure verità, in ogni caso esistono delle salamandre giganti anche nel continente asiatico. A vedere il misterioso "sugghiu" sono state diverse persone, chissà se è tutto vero!


tutto il contenuto di questo sito appartiene ai legittimi proprietari.
Non siamo responsabili del contenuto dei link dei banner.
(c) 2000-2017 MediaLrs / Infinity Dreams
Torna ai contenuti | Torna al menu